NEW-bambingesu-foto-1

Una scatola davvero speciale: una scatola per la storia.

E’ quella che abbiamo realizzato per accogliere una piccola statua, raffigurante un neonato decisamente prestigioso: un Gesù bambino.

Questa piccola scultura in legno dipinto è appartenuta ad una Santa del  XIII secolo, Santa Umiltà, che la fece realizzare, secondo quanto narra la tradizione, dopo che la stessa, una notte di Natale, aveva avuto una visione della Vergine che le era apparsa con Gesù appena nato e avvolto in fasce e che glielo aveva porto affinchè anche lei lo potesse cullare.

A ricordo di questa mistica esperienza fece poi modellare ad un artigiano dell’epoca un bambino che assomigliasse a quello della visione, e lo fece realizzare con un peso una lunghezza, ma soprattutto con una forma ergonomica tale che permettesse a chiunque lo prendesse in braccio di avere la sensazione di cullare davvero un neonato.

La statua ha attraversato i secoli con questa funzione, fino a quando si è ritenuto opportuno farne una copia, per evitare ulteriormente l’usura causata dall’abbraccio dei fedeli.

Si è resa quindi necessaria la creazione di una scatola per la conservazione dell’originale, una scatola che ne preservasse il valore storico e religioso per l’avvenire. E noi siano onorati di averla realizzata.

La scatola che abbiamo pensato, progettato e realizzato per questa occasione è una scatola contenitiva con lavorazione cartotecnica ad alto spessore e con cerniera a doppia apertura. La carta è uno skivertex vicuana rosso della cartiera Winter,  e l’interno è stato realizzato con espanso contenitivo tagliato a misura e rivestito di tessuto raso a sboffio.

La scatola con il suo prezioso contenuto è attualmente conservata nel Monastero dello Spirito Santo in Bagno a Ripoli, alle porte di Firenze.

bambingesù foto 2